Informativa ai sensi dell’all’art. 25 del D.L. 179/2012.

a) data e luogo di costituzione, nome e indirizzo del notaio;

Treviso, 19 febbraio 2013; notaio Paolo Valvo, Corte delle Rose 50 Conegliano (TV)

 

b) sede principale ed eventuali sedi periferiche;

Torino, via Cavour 11

 

c) oggetto sociale;

la società ha per oggetto attività, prevalentemente orientate allo sviluppo ed alla produzione ed alla commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, ed in particolare: lo sviluppo di software per la creazione di applicazioni e di e-book compatibili con tutte le principali tecnologie sul mercato e disponibile in modalità self-provisioning sui principali store di software; l'ideazione, la creazione, lo sviluppo, l'implementazione e la gestione di sistemi e piattaforme informatiche accessibili attraverso anche la rete internet; l’assistenza strategica ed operativa per la ricerca di idee innovative per conto proprio e/o conto terzi, anche attraverso la collaborazione con università internazionali, esperti nel settore e la conduzione di workshop; l’ideazione e l allestimento di spazi fisici con l’ uso di supporti fisici, digitali e di tecnologie hardware e software; l’ingegnerizzazione di nuovi prodotti, attraverso processi di industrial design, dalla concettualizzazione alla prototipazione; la realizzazione a fini istituzionali, promozionali, pubblicitari, produttivi e di vendita, anche per conto terzi, di piani editoriali, di design, materiale grafico, oggettistica, di acquisirne, cederne ed utilizzarne diritti d autore o di riproduzione; la stipulazione di contratti per l'acquisizione e la cessione di diritti su opere dell'ingegno; l’ideazione e la gestione di attività editoriali ivi incluse le attività di pubblicazione di contenuti informativi via internet nonché la creazione e gestione di periodici; l'ideazione, la creazione, lo sviluppo e l'implementazione di sistemi informatici complessi volti al commercio elettronico e al trading on-line ed off line nonché la gestione degli stessi anche per conto di terzi; l’apertura in proprio di punti vendita, l’affiliazione on line ed off line nonché la vendita attraverso negozi gestiti da terzi delle idee, prodotti, design in quanto tali, oggetti su cui gli stessi possono essere applicati e di tutto ciò che è inerente l’attività istituzionale, ivi comprese le attività di co-marketing e il co-branding; la formazione, la consulenza e l’assistenza in genere nelle materie attinenti l'informatica e telecomunicazioni, automazione, organizzazione e gestione aziendale, marketing, comunicazione e advertising, fashion e user-generated content. Deve comunque intendersi escluso dall'oggetto sociale l'esercizio di attività professionali protette o riservate per legge. la società potrà, inoltre, compiere tutte quelle operazioni commerciali, industriali ed immobiliari che saranno ritenute necessarie o convenienti per il raggiungimento dello scopo sociale; potrà altresì assumere interessenze e partecipazioni in altre società od imprese aventi oggetto analogo od affine o comunque connesso al proprio, partecipare a consorzi e ad appalti sia pubblici che privati, al solo fine del conseguimento dell’oggetto sociale ed in relazione e strumentalmente allo stesso, nel pieno rispetto delle leggi vigenti, nonché concedere a terzi fidejussioni e garanzie reali o personali in genere, purché al solo fine del conseguimento dell’oggetto sociale e meramente strumentali allo stesso, nel pieno rispetto della legge; il tutto con espressa esclusione di ogni attività che la legge riserva a professionisti iscritti in appositi albi e nel pieno rispetto delle leggi vigenti.

 

d) breve descrizione dell'attività svolta, comprese l'attività e le spese in ricerca e sviluppo;

PubCoder realizza un software che permette la creazione di libri digitali di nuova generazione, ovvero ad alta interattività, senza che sia necessario saper scrivere codice. Editori, creativi, agenzie, self publishers possono utilizzare il software per ridurre drasticamente i costi di produzione ed ottenere un prodotto digitale di alta qualità e distribuibile su tutte le piattaforme.

Il mercato degli ebook è stato caratterizzato nella sua fase iniziale da un processo di “conversione” dei libri realizzati per un’edizione cartacea, che ha prodotto una prima generazione di libri digitali a nulla o bassissima componente di interattività e multimedialità; PubCoder si propone come il tool della seconda generazione del digital publishing, dove l’evoluzione tecnologica delle piattaforme (tablet più potenti, phablet e smartphone) favorisce lo sviluppo di nuovi modelli di libro digitali, caratterizzati dall’utilizzo avanzato delle possibilità di interazione. PubCoder ovviamente consente l’inserimento di audio e video, ma a questa interattività di base aggiunge la possibilità di far rispondere ogni oggetto collocato in pagina ad un evento come il tocco (touch), il pizzico (pinch), passare sopra (swipe), scrollare (shake) o accelera, e di combinare movimenti, rotazioni, zoom; possono essere realizzate vere e proprie animazioni (sprite), ed è possibile una sincronizzazione rapida di audio e testo (il cosiddetto read aloud) che permette all’utente di associare alla lettura l’ascolto. La definizione di un progetto di base permette tutte le variazioni necessarie per realizzare output diversi (ePUB3, applicazioni native, Readium, web, .mobi) in tutte le varianti linguistiche necessarie (vengono gestite anche le lingue con lettura da destra e sinistra).

Una delle focalizzazioni di PubCoder è sull’output EPUB3 FXL Standard, che sta diventando il linguaggio standard per il digital publishing, al cui sviluppo internazionale PubCoder partecipa attivamente in qualità di membro di IDPF (cfr. http://idpf.org/), l’organizzazione internazionale che sviluppa il linguaggio EPUB e ne definisce gli standard in accordo con W3C (cfr. http://www.w3.org/dpub/); PubCoder è tra i primi tool al mondo a permettere la realizzazione di libri digitali avanzati in EPUB3, senza richiedere skills di programmazione specifica. Peraltro, nella prospettiva di costruire un tool aperto ad ogni utilizzo, PubCoder consente a chi abbia capacità di scrittura di codice di inserirlo all’interno di un progetto, ed arrcchire ulteriormente il lavoro con proprie personalizzazioni.

PubCoder è stato sviluppato sulla piattaforma cross-platform di Xojo, dall’estate 2015 è disponibile anche per Windows PC (tutto lo sviluppo iniziale è stato realizzato solo per Mac), con l’obiettivo di diventare lo strumento digital first più avanzato al mondo. Tutto lo sviluppo dell’applicazione è proprietario, non è necessario appoggiare PubCoder ad altri programmi di authoring (ad esempio, Adobe Indesign, per cui sono stati sviluppati molti plugin); questo aumenta in maniera significativa le prestazioni, la velocità di visualizzazione del work in progress e rende, in generale, più semplice per l’utente la gestione da un unico punto di tutte le attività necessarie per acquisire, gestire e migliorare gli asset.

PubCoder permette una preview diretta, su browser o direttamente sul device; ogni costruzione del file destinato ad una pubblicazione viene “filtrata” da un checker proprietario, che analizza le azioni compiute dall’utente e, se necessario, lo guida attraverso un percorso facilitato di correzione.

L’idea è che l’accesso al digital publishing di nuova generazione non debba essere limitato a pochi professionisti programmatori,  ma allargato quanto più possibile attraverso strumenti di semplice utilizzo e di larga disponibilità; l’obiettivo è di soddisfare le esigenze della nuova generazione di editori e autori “digital first”, e di dotarli di un tool avanzato ed incostante evoluzione. Per questo motivo PubCoder è oggi disponibile in inglese, italiano e tedesco, è stato pensato dall’inizio per un mercato internazionale ed è strutturalmente costruito per supportare facilmente successive localizzazioni, così da avvicinarsi sempre meglio ad un pubblico collocato in tutto il mondo.

PubCoder ha inoltre un elevato potenziale nella costruzione di prodotti digitali accessibili, ovvero usufruibili da bambini con esigenze speciali (bambini BES), ipovedenti e non vedenti. Già oggi alcuni player internazionali specializzati in pubblicazioni per bambini ipovedenti utilizzano PubCoder per realizzare prodotti mirati, ed è in corso una valutazione con alcune associazioni di settore, ed alcuni grandi editori, per rendere disponibile all’interno dell’applicazione un motore di scrittura di simboli PCS (che facilitano l’utilizzo da parte di soggetti autistici o affetti da sindrome di down).

Le spese di ricerca e sviluppo puntano a sviluppare il prodotto sia su mac che pc, a realizzare strumenti specifici per il settore education, con output su devices mobili e desktop, su browser o reader; verranno potenziati sia gli strumenti di importazione sia gli strumenti quali API, widget ed oggetti specifici, con un’attenzione specifica al processo di “universalizzazione” della soluzione, che permetterà di accentuarne l’unicità e la forte specificità sul mercato internazionale. L’esigenza è di focalizzare le risorse sullo sviluppo di codice proprietario, sull’implementazione delle tecnologie ancillari all’erogazione del servizio, sull’indispensabile raccolta di feedback dalla community, progressivamente più estesa.

 

e) elenco dei soci, con trasparenza rispetto a fiduciarie, holding, con autocertificazione di veridicità;

Albert  Paolo, Giovine Paolo, Scicolone Angelo, Gilardi Filippo, Giliberti Michele, Gazzano Enrico, Galetto Alessandro, Silva Daniele, Golia Sergio, Giunta Claudio, Corsini Sabrina, Bonafè Mario, Giua Claudio, Pellerino Giorgio, Golia Rosanna, Renna Riccardo, Kisbo Srl, H-Farm SpA, Bukè Srl, Conversa Srl Hub Srl, Habenas Srl

 

f) elenco delle società partecipate;

nessuna

 

g) indicazione dei titoli di studio e delle esperienze professionali dei soci e del personale che lavora nella start-up innovativa, esclusi eventuali dati sensibili;

Paolo Albert

Laurea quinquennale in Scienze Politiche, 1998, Università Statale di Milano

Master in Political Theory, 1999, London School of Economics and Political Sciences

Esperienze professionali: Conversa                                                                                                

Paolo Giovine

Laurea quinquennale in Storia della Letteratura Italiana, 1996, Università degli Studi di Torino 

Esperienze professionali: Lindau, Gruppo Editoriale L'Espresso, Kataweb, Elemedia, H-Farm

Riccardo Donadon 

Diploma di maturità liceo classico, 1991, Istituto Filippin Paderno del Grappa

Esperienze professionali: Benetton, Etnoteam, E-Tree, H-Farm

Enrico Gazzano

Laurea quinquennale in Economia e Commercio, 2000, Università degli Studi di Torino

Master of European Management, 2000, ESCP Europe

Esperienze professionali: Deutsche Telekom, Apple, Amazon

Giulio Giorgio Lattanzi

Laurea in Matematica all’Università Statale di Milano.

Esperienze professionali: Mondadori, RCS

Angelo Scicolone     

Laurea magistrale in Sistemi per il trattamento dell'informazione, 2011, Università degli Studi di Torino,

Esperienze professionali: Emerasoft, Zik Software

Daniela Calisi            

Laurea quinquennale in Scienze della Comunicazione, 2001, Università degli Studi di Torino

Esperienze professionali: Intesa San Paolo, Rai, Accenture, IED

Giancarlo Nuzzolo                

Laurea magistrale in Sistemi per il trattamento dell'informazione, 2009, Università degli Studi di Torino

Esperienze professionali: Reply, NanoSistemi

Daniela Sabatini

Diploma di maturità Liceo Linguistico Virgilio Torino

Esperienze professionali: Yoox, Castello di Rivoli, IDT

 

h) indicazione dell'esistenza di relazioni professionali, di collaborazione o commerciali con incubatori certificati, investitori istituzionali e professionali, università e centri di ricerca;

H-Farm Spa, incubatore certificato, investitore

 

i) ultimo bilancio depositato, nello standard XBRL;

Download

 

l) elenco dei diritti di privativa su proprietà industriale e intellettuale;

nessuno